top of page
  • Immagine del redattoreedit

Tavolo di lavoro: scuole aperte e inclusive al villaggio CELDIT e al villaggio Mediterraneo - Chieti



A Chieti Scalo nasce una rete per combattere la povertà educativa e promuovere scuole aperte e inclusive.

Il giorno 15 dicembre 2022, presso la Biblioteca Bonincontro (Villaggio CELDIT), si è svolto un incontro che ha portato alla formazione di una rete per promuovere iniziative in ambito socioeducativo e ambientale con le finalità di combattere la povertà educativa, promuovere l’inclusione sociale e aprire le scuole al territorio nell’area situata tra il Campus universitario di Chieti, il villaggio CELDIT e il villaggio Mediterraneo.

Come prossimo passo, la rete propone l’avvio di un Tavolo di Lavoro con tutti gli stakeholder del territorio per promuovere un processo di sviluppo sostenibile e coesione sociale nell’area di Chieti Scalo, dal villaggio Mediterraneo a via Amiterno, avendo come punto di riferimento il villaggio CELDIT e la biblioteca Bonincontro, e includendo il Campus universitario. La proposta coinvolge la creazione di un partenariato tra il Comune di Chieti, Chieti Solidale SRL, l’università G. d’Annunzio, Il CSV – delegazione di Chieti, Istituzioni scolastiche (IC3 e IC4) e altri attori interessanti operanti nel territorio, comprese le associazioni del terzo settore presenti e gli esercizi commerciali sensibili alle tematiche proposte e favorevoli a una collaborazione nella prospettiva sopra indicata. Gli interessi che la rete intende perseguire attraverso azioni mirate, e grazie ad una progettualità condivisa e partecipata che coinvolga direttamente i residenti sono: inclusione sociale, cittadinanza attiva, integrazione interetnica, benessere digitale dei cittadini, fruibilità degli spazi naturali attualmente incolti. Questi sono, naturalmente, solo alcuni degli obiettivi che si intendono perseguire, molti altri saranno definiti in base alle necessità del territorio, in seguito ad accurate analisi dei bisogni, che grazie alle competenze delle risorse di cui la rete dispone saranno opportunamente rilevate tramite specifiche indagini. All’incontro hanno partecipato:

  • Piero Rovigatti (DdA, Università d’Annunzio), collegato a distanza durante una lezione di progettazione urbanistica presso l’UNICH di Pescara

  • Sergio Di Sano, Paola D’Elia del Laboratorio di Psicologia della Scuola (DNISC, Università d’Annunzio)

  • Paola Giulia Montanaro, vicepreside dell'IC 3 di Chieti

  • Gianluca Di Tizio, referente di plesso CELDIT dell'IC 4 di Chieti

  • Sandra De Thomasis, delegata di Chieti del CSV Abruzzo

  • Fabiola Nucci, coordinatrice del centro aggregativo polifunzionale Villaggio CELDIT e Biblioteca Bonincontro

  • Una dottoressa di ricerca dell’Università la Sapienza e una rappresentanza degli studenti dell'Università G. d'Annunzio


58 visualizzazioni0 commenti

コメント


bottom of page