top of page
  • Immagine del redattoreedit

Analisi del Comportamento Applicata (ABA): Scienza, Pratica e Trasformazione del Comportamento

Aggiornamento: 15 giu 2023


L’analisi del comportamento applicata (ABA) è la scienza del comportamento, che nasce all’inizio del XX secolo, e che ha come oggetto di studio le interazioni tra individuo e ambiente e come metodo quello scientifico, proprio delle scienze naturali. La sua funzione è quella di descrivere queste interazioni, spiegare come avvengono, e su queste basi prevederne le caratteristiche e la comparsa futura e modificarne la forma e la funzione.


L’analisi del comportamento studia una relazione funzionale, chiamata tecnicamente contingenza, formata da tre elementi in relazione tra loro: antecedente, risposte e conseguenze.

Il primo è un insieme di stimoli che costituiscono la situazione iniziale, il secondo è un insieme di comportamenti, il terzo è costituito da una classe di eventi stimolo che avvengono in un setting specifico.

La Behavior Analysis si basa su 4 pilastri:

1. Il comportamentismo inteso come filosofia del comportamento;

2. La teoria che costituisce la scienza del comportamento

3. La EAB (Experimentale Behavior Analysis) cioè la ricerca di base che si articola nell’analisi sperimentale del comportamento;

4. L’ABA (Applied Behavior Analysis) ossia lo sviluppo della pratica e della tecnologia per migliorare il comportamento.


L’ABA ha le sue fondamenta negli studi e nelle ricerche di B.F. Skinner la cui opera principale “The Behavior of Organisms” descrive il processo attraverso il quale l’apprendimento avviene come il risultato di una scelta delle conseguenze del comportamento (condizionamento operante).

Egli costruisce la “Skinner Box”, una situazione sperimentale in cui un topo affamato deve premere una leva; quest’ultima costituisce un erogatore di cibo. Skinner registra il numero di volte in cui l’animale preme la leva e l’aumento di questo comportamento. In conclusione il topo impara che il comportamento “premere la leva” porta ad una conseguenza positiva: mangiare.

Il topo va in giro in esplorazione per cercare il cibo, occasionalmente preme l’erogatore. La quantità di volte che il topo attua il comportamento nella prima ispezione viene definito livello di base (baseline). Stabilito il livello base, lo sperimentatore fa in modo che il topo prema la leva, venga rilasciata una pallina di cibo, che l’animale mangia. Il cibo rinforza l’operazione del premere la leva e la frequenza di questa di questa operazione cresce rapidamente.

Il condizionamento operante ha come base sperimentale il condizionamento classico di Ivan Pavlov in cui uno stimolo neutro (campanella) diventa uno stimolo condizionato (salivazione). Gli studi di quest’ultimo si basano sulla relazione tra cibo (stimolo incondizionato) e salivazione da parte dei cani (risposta incondizionata).

L’ABA ha la seguente definizione: “Applicazione dei principi del comportamentismo per incrementare specifici comportamenti e contemporaneamente valutare i cambiamenti attribuibili a tale processo. L'A.B.A. enfatizza la valutazione continua del trattamento comportamentale attraverso un sistema raccolta dei dati” (Baer, Wolf e Risley, 1968).

Le finalità principali sono l’insegnamento di nuovi comportamenti, l’aumento di comportamenti già esistenti e la diminuzione dei comportamenti già esistenti.

I principi generali dell’ABA sono stati sviluppati dai risultati condotti in laboratorio nell’analisi sperimentale del comportamento e differisce dall’analisi sperimentale del comportamento perché è una disciplina clinica nella quale questi principi dell’apprendimento generali vengono utilizzati su comportamenti di rilevanza sociale.

L’ABA si basa sulla convinzione che il comportamento di un individuo insieme alle variabili organiche è determinato da eventi ambientali passati ed attuali. Anche se la genetica gioca un ruolo importante, i comportamentisti sono concentrati su ciò che accade nell’ambiente enfatizzando il ruolo dell’esperienza nell’ambiente sulla modifica del nostro comportamento. I comportamenti possono essere appresi e quindi possono anche essere modificati o eliminati attraverso cambiamenti ambientali.

L’analista del comportamento si focalizza sulla spiegazione dei comportamenti esterni (i quali possono essere manipolati) piuttosto che di costrutti interni.

L’ABA è una scienza che si focalizza sulla:

- descrizione

- manipolazione

- previsione

- controllo

Al suo interno ci sono procedure che sono state verificate con forti disegni sperimentali e risultati che sono stati replicati, revisionati e pubblicati; l’intervento si basa su passaggi specifici: assessment, disegno, piano di sviluppo, training, implementazione del piano, monitoraggio e valutazione, piano di revisione.

Questo approccio insieme ad altri piò rendere un intervento efficace, duraturo nel tempo e far si che il soggetto su cui si è lavorato abbia tutti gli strumenti a disposizione per essere parte integrante del mondo.


Dott.ssa Cristiana Ginevro

56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page